fbpx

Trasforma la tua vita, LEGGI DI PIU’

Trasforma la tua vita

In Italia solo il 10% della popolazione legge veramente, il resto legge per svago oppure non legge per niente.
I motivi per i quali non leggiamo sono molteplici.
Oltre al problema della nostra educazione che non ci invoglia a leggere, uno dei motivi è sicuramente la scuola che ci fa odiare la lettura sin da bambini obbligandoci a leggere libri insopportabili.
Quando andiamo a scuola leggiamo per un voto, per l’interrogazione, per studiare, niente che ha a che vedere con noi stessi, con chi siamo e con chi vogliamo diventare.
E non è solo il problema scuola;
oggi il cellulare ha molto più appeal rispetto a qualsiasi libro.
E non è solo il problema scuola;
oggi il cellulare ha molto più appeal rispetto a qualsiasi libro.
Il fatto è che dovremmo leggere per imparare,
per confrontarci con altri e sviluppare nuovi punti di vista,
per tenerci informati e creare un “sottobosco” di informazioni che ci permetta di allargare la nostra vision a proposito del nostro futuro.

 

Ed è per questo che ogni lettura dovrebbe essere legata a chi siamo e a chi diventeremo.
Ricordo che quando ho terminato i miei studi scolastici ho giurato a me stesso che non avrei mai più aperto un libro, che mi sarei dedicato a tutt’altro.
La verità è che proprio quando ho finito la scuola ho davvero iniziato a leggere e quindi a studiare, ma questa volta lo facevo per me, andando alla ricerca dei miei interessi, di quello che realmente mi serviva nella vita.
E oggi posso dire che leggo tantissimo, leggo una marea di roba per lo più nel mio settore che è la crescita personale.
Maggiore studio mi ha portato maggiori competenze, maggiori competenze mi hanno portato una maggiore fiducia nelle mie capacità, e questa fiducia mi ha permesso di lanciarmi nei progetti in cui credo.

 

Molte sono le scuse che impieghiamo con noi stessi per non leggere;
ed io lo so bene perché per un lungo periodo della mia vita ne ho abusato.

La prima: “leggere costa”

Oggi possiamo dire che leggere è praticamente gratis,
su internet c’è un infinità di materiale non a pagamento, mentre al mercatino con un euro possiamo prendere vagonate di libri, ed in effetti se ci pensiamo fra tutte le attività che possiamo fare oggi,
leggere è quella più economica.

Se pensi inoltre che leggere sia costoso, c’è un detto in America che dice:
“La cultura costa molto, ma l’ignoranza costa ancora di più”

Se pensi inoltre che leggere sia costoso, c’è un detto in America che dice:

“La cultura costa molto, ma l’ignoranza costa ancora di più”

La seconda: “Non ho tempo”.

Anche qui, la verità è che, per lavorare su noi stessi e aumentare le nostre competenze, servono dieci minuti al giorno, e se non troviamo anche solo 10 minuti al giorno per cominciare, allora il problema è molto più grande e in questo caso consiglio di leggere l’articolo sulla gestione del tempo.

La seconda: “Non ho tempo”.

Anche qui, la verità è che, per lavorare su noi stessi e aumentare le nostre competenze, servono dieci minuti al giorno, e se non troviamo anche solo 10 minuti al giorno per cominciare, allora il problema è molto più grande e in questo caso consiglio di leggere l’articolo sulla gestione del tempo.
Leggere rappresenta un enorme vantaggio competitivo soprattutto sulla base di quel dato all’inizio dell’articolo, ossia che solo il 10% delle persone legge.
Creare un “sottobosco” di informazioni leggendo con costanza anche solo pochi minuti al giorno, rappresenta un vantaggio enorme sia nel lavoro che nelle relazioni con gli altri.
E’ un pò come andare a correre con gli amici, ma loro sono tutti fuori forma, appesantiti perché non si allenano.
Magari noi non siamo bravissimi nella corsa ma almeno abbiamo più fiato rispetto a loro
e ce la giochiamo.

Dicono sempre gli americani: “READERS ARE LEADERS”

Ed in effetti ci sono un’infinità di motivi per i quali dovremmo leggere almeno qualche pagina ogni giorno.
Se poi vogliamo un incoraggiamento a leggere lo possiamo trovare nelle persone più ricche e di successo del pianeta che si dice leggano come dannati.

Bill Gates dice di leggere 50 libri all’anno,
Elon Musk 2 libri al giorno,
Mark Zuckerberg un libro ogni 2 settimane,
Warren Buffet 500 pagine al giorno
e ci sono così un’infinità di esempi.

Fissare come priorità nella nostra vita, LEGGERE qualcosa ogni giorno costantemente, anche fosse una sola pagina, è il miglior investimento in termini di tempo che possiamo fare:
  • per andare alla ricerca di tutte le risposte e di tutte le competenze di cui abbiamo bisogno per diventare chi vogliamo essere,
  • per creare la vita che vogliamo vivere,
  • per vivere una vita che ricorderemo.

Come dice Jim Rohn: “Non chiedere minori problemi, chiedi maggiori capacità”

 

Photo credit 1; 2; 3; 4; 5; 6; 7; 8; 9; 10.

Leave a comment